il guscio

pietre
Spezza il guscio che ti avvolge.
muovi la tua consapevolezza, esci dalle emozioni.
del piacere non puoi aver dolore.
sparire nella notte non è una soluzione,
non può portarti che nel buio.
l’oscurità della mente è una sottile nebbia che stridente nei colori,
lascia il suo odore confuso, ed obnubila i colori.
spezza la catena, exurgit ad vitam!
il tempo mantiene vivi i ricordi,
i ricordi non mantengono vivo il tempo!
esso scorre come l’acqua nel ruscello, sempre e comunque.
tu sei acqua, tu sei come l’acqua.
l’acqua non ha forme e perciò è la perfetta forma del divenire.
l’acqua è vita, dà la vita, è fonte e frutto di essa.
conosce le forme perchè può esserne all’interno o all’esterno.
contenuto e contenitore.
soluto e solvente.
è come la senti non come la vedi.
è come la percepisci attorno, perchè si adatta a te.
tu sei acqua, nel fiume del tempo.
scorri, perciò, impetuoso o docile, veloce o tranquillo.
anche nella pozza stagnante c’è vita;
anche nella pozza stagnante l’acqua si muove ed evolve: diventa vapore.
e fugge, fugge, per ricadere ancora ed ancora,
lontano come vicino.
ricordi? “il divenire è solo tempo”…..
e dunque la sua forma è come l’acqua.
divenire.
tempo.
forma.
acqua.

Annunci

~ di pibuo su 10 novembre 2006.

4 Risposte to “il guscio”

  1. Molto bella. Le scrivi tu? Molto bella anche la foto, fa venire voglia di mare….

  2. …ora capisco a cosa pensi quando stai sul divano con gli occhi chiusi…e a me sembrava che dormissi… 😉
    Baci baci

  3. @Carlo … Grazie… so che è difficile comprendere, sono davvero pensieri “personali”
    @Ste … ROOOONF…ROOONF …ma non senti il “defluire” dei miei pensieri quando dormo?
    kissss

  4. …E come defluiscono ” sonoramente” ! 😀

I commenti sono chiusi.

 
%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: